Sbiancamento dei denti: di cosa si tratta?

Cos’è lo sbiancamento dei denti?

Lo sbiancamento denti è un trattamento estetico sempre più popolare, volto a rimuovere le macchie dai denti, a contrastarne lo scolorimento, restituendo allo smalto la luminosità di un tempo. I denti per natura presentato una tonalità che può variare dal giallino chiaro al marrone, ma il motivo per cui i denti non sono perfettamente bianchi può dipendere da svariati fattori: caratteristiche genetiche, cattive abitudini per la salute orale (fumo, alcol, assunzione di cibi o bevande con coloranti particolari). Per lo sbiancamento denti ci si rivolge al proprio dentista di fiducia che, adottando tecniche e strumentazioni all’avanguardia può migliorare l’estetica del sorriso.

 

Sbiancamento professionale

A livello professionale, una delle tecniche maggiormente adoperate è a base di perossido di idrogeno. La capacità sbiancante del trattamento è correlata al tempo di applicazione ed una minima parte è stimolata grazie alla foto-attivazione. Ancor prima che venga eseguito lo sbiancamento dei denti, il compito del dentista sarà quello di proteggere le gengive poichè potrebbero irritarsi a contatto con il gel. Il gel viene poi accuratamente steso sullo smalto dentale. Nel caso in cui il paziente abbia dei denti devitalizzati sarà necessario effettuare un apposito lavaggio interno attraverso una miscela liquida, sempre a base di perossido di idrogeno.

Il trattamento di sbiancamento denti non prevede alcun tipo di controindicazione; naturalmente verrà effettuato a seguito di un’adeguata pulizia del cavo orale, eliminando placca, carie, ecc. Il trattamento non è doloroso, non fa male ma rende i denti più sensibili: questa sensazione tenderà a scomparire entro 72 ore successive al trattamento. In queste 72 ore è importante prestare particolare attenzione all’igiene orale, ed in secondo luogo è consigliato seguire una dieta bianca, quindi sarebbe meglio evitare tutti quegli alimenti coloranti, e ridurre di conseguenza il numero di sigarette che potrebbe vanificare l’intero trattamento.