La genuinità del pane fatto in casa: scopriamo la ricetta

Questi mesi ci hanno dato la possibilità di sbizzarrirci in cucina, diventando cuochi, pasticceri, pizzaioli ed anche panettieri!

La ricetta del pane è tra le più semplici: acqua, farina, lievito e sale. Per un risultato ottimale, però c’è un trucco: le farine per panificazione daranno al vostro pane un sapore unico, unito ad una morbidezza irresistibile. È anche vero, purtroppo, che non è sempre facile trovare le farine per panificazione più adatte: per questo può venire in nostro aiuto un fornitore di farine professionali.

Dopo aver scelto la farina più adatta alle vostre esigenze, non vi resta che preparare il vostro pane fatto in caso. Iniziate sciogliendo il lievito in un po’ d’acqua, che andrete poi ad unire nella ciotola dove si trova la farina, o le farine, scelte per la preparazione del vostro pane. In ultimo aggiungete il sale, e lavorate fino a quando otterrete un impasto molle. Quando il vostro impasto è pronto, ricoprite la ciotola con la pellicola, e lasciate in forno spento, ma con luce accesa, per alcune ore. A questo preparate i vostri panini, spolverateli con un po’ di farina e lasciateli lievitare ancora, prima di infornarli.

Pane fatto in casa: alcuni accorgimenti su come impastare a mano

Il metodo migliore per impastare è quello di mescolare tra loro prima farina, lievito, sale o zucchero, quindi gli ingredienti secchi, e poi quelli umidi come acqua, latte, uova ecc..

Dopo aver mescolato bisogna lasciar riposare l’impasto per 10-15 minuti, ricoprendolo con un panno umido o con pellicola e poi impastare facendo le pieghe, ovvero ripiegare più volte l’impasto su se stesso fino a che non ha un aspetto liscio ed una consistenza più  elasticca.

Bisogna ripetere il riposo e la fase di impasto tutte le volte che è necessario fino a quando l’impasto non sarà pronto.

Come capire quando l’impasto è pronto? Semplicemente avrà una consistenza elastica ed un aspetto completamente liscio.