Ipertiroidismo gatto, curarlo con lo iodio 131 presso la Clinica veterinaria Spinnato

Ipertiroidismo gatto: di che cosa si tratta?

L’ipertiroidismo gatto (ghiandole tiroidee iperattive) è un disturbo molto comune nei gatti anziani.

È causato da un aumento della produzione di ormoni tiroidei dalle ghiandole tiroidee, che si trovano nel collo.

Gli ormoni tiroidei sono responsabili della regolazione di molti processi corporei e, quando viene prodotto troppo ormone, i segni clinici possono essere piuttosto drammatici: i gatti possono ammalarsi gravemente. Gli ormoni tiroidei aiutano anche a controllare il tasso metabolico del corpo: i gatti con ipertiroidismo tendono a bruciare energia troppo rapidamente e in genere soffrono di perdita di peso, nonostante abbiano un aumento dell’appetito e una maggiore assunzione di cibo.

Fortunatamente, la stragrande maggioranza dei gatti che sviluppano ipertiroidismo può essere trattata con successo e la maggior parte dei gatti guarirà completamente.

Ipertiroidismo gatto, come affrontarlo

Esistono diverse modalità per tentare di arginare questo tumore dei gatti alla tiroide, al 97% dei casi benigno: uno solo tuttavia è davvero risolutivo. Si tratta della terapia con iodio 131: l’alternativa sul mercato è, infatti, rappresentata da farmaci come metimazolo o carbimazolo che, però, non sono risolutivi e presentano la controindicazione della necessità di una somministrazione a vita.

Lo iodio radioattivo (I-131) ha il vantaggio di essere curativo nella maggior parte dei casi. Esso viene somministrato con una singola iniezione, di solito semplicemente sotto la pelle. Lo iodio viene captato dal tessuto tiroideo attivo (anormale), ma non da altri tessuti, determinando un accumulo locale selettivo di materiale radioattivo nei tessuti anormali. La radiazione distrugge il tessuto tiroideo anormale interessato, ma non danneggia i tessuti circostanti o le ghiandole paratiroidi.

Non ci sono effetti collaterali significativi con questo trattamento, ma poiché i gatti sono temporaneamente radioattivi, devono essere tenuti in ospedale per un breve periodo dopo il trattamento come precauzione. Una singola iniezione di iodio radioattivo è comunque curativa in circa il 95% di tutti i gatti ipertiroidei.

Dove curare il tuo gatto al meglio

Se anche il tuo felino è affetto da ipertiroidismo gatto, non temere: portarlo subito alla Clinica veterinaria Spinnato. Si tratta infatti del primo e unico centro in Italia ad offrire la terapia con iodio 131 e lì potrai affidare il tuo gatto alle preziose cure della Dottoressa Spinnato, un riferimento in campo accademico per questa malattia. Se anche il tuo gatto si trova di fronte a dover affrontare questa difficile situazione, vedrai che alla Clinica veterinaria Spinnato ti troverai benissimo e risolverai definitivamente il tuo problema.