Cantine Igino Accordini: l’Amarone d’eccellenza

Cosa trasforma un vino rosso in un vino d’eccellenza? Sono tanti i fattori che influiscono, partendo dal tipo d’uva, proseguendo attraverso la lavorazione fino a giungere alle tecniche d’invecchiamento. Basta far viaggiare l’immaginazione per riuscire a vedere dei profumati grappoli d’uva raccolta nella vendemmia dell’autunno, adagiata sui tipici graticci per farla appassire fino all’inizio dell’anno successivo ed i viticoltori della Valpolicella prendersene ininterrottamente cura per mesi e mesi. Pensa anche che, mentre quest’uva appassisce, gli zuccheri e gli aromi si concentrano producendo, così l’eccellenza mondiale dell’Amarone, vino considerato il capolavoro assoluto, il vino veneto più pregiato dall’inconfondibile gusto e profumo

La nascita dell’Amarone della Valpolicella rappresenta ancora un mistero, dal momento che le leggende sono tante e diverse e di nessuna di esse c’è assoluta certezza. Quello che si può dire è che, forse, le primissime bottiglie di Amarone della Valpolicella sono state prodotte già negli anni ’40, quando fu scoperto casualmente da un cantiniere, il quale, nell’intento di produrre il vino Recioto, per errore lo lasciò fermentare a lungo. Quando se ne avvide, ne scoprì un gusto assai diverso e lo chiamò Amarone.

Se anche tu apprezzi questo vino veneto rosso granato impenetrabile, invecchiato e dal gusto inconfondibile, oltre che per il suo profumo speziato ed il sapore corposo, allora apprezzerai di più ancora l’Amarone delle Cantine Igino Accordini, il massimo esempio di questo vino prodotto con passione ed attenzione, come dalla tradizione del suo fondatore, Igino Accordini.  Le uve vengono rigorosamente selezionate attraverso un metodo di coltivazione tipico della durata di circa 5 mesi, dopodiché avviene la vinificazione a caldo, la raffinazione della durata di 12 mesi in tonneau, e la conservazione nell’acciaio, prima che questo capolavoro della Valpolicella venga imbottigliato e fatto giungere sulle tavole di tutto il mondo.

Cantine Igino Accordini, l’Amarone in tutte le sue sfumature

Hai mai gustato l’Amarone delle Cantine Igino Accordini, perdendoti nel suo aroma fruttato, speziato ed etereo con un gusto di tabacco il cui insieme forma un vero piacere per il palato? L’Amarone è il vino d’eccellenza da gustare durante una cena speciale oppure una semplice conversazione in piena ed appagante convivialità.

Le Cantine Igino Accordini, gli specialisti che producono i vini della Valpolicella fin dal 1821, esportandoli in tutto il mondo, rappresentano l’eccellenza della produzione dell’Amarone della Valpolicella, un vino da gustare ad una temperatura ambiente, tuttavia mai caldo e mai da frigo. Il suo abbinamento ideale è con pietanze di carne, come selvaggina, brasati e carne alla brace, ma anche molto bene con formaggi stagionati, come il Castelmagno con il miele di tiglio per un’immersione nei sapori, capaci di esaltarsi a vicenda in un incredibile connubio gustativo.

L’eccellente Accordini Igino Amarone delle omonime Cantine si presta anche per stupire una persona speciale con un regalo prezioso ed esclusivo, a cui desideri far conoscere questo vino particolare.

Per le Cantine Igino Accordini i pilastri fondamentali della vinificazione che testimoniano la valorizzazione del territorio attraverso una tradizione che si tramanda di generazione in generazione, per dare il meglio di una terra piena di storia.