Il data entry

Data entry significa inserimento dati, solitamente in procedure informatiche. E’ un lavoro che non richiede una particolare formazione, in pratica si tratta di copiare dei dati su dei sistemi informatici dedicati. L’Operatore data entry infatti deve saper lavorare con i videoterminali, garantendo un accurato trattamento dei dati.
In poche parole possiamo tradurre letteralmente “Il Data-entry” come “caricamento dati”.
Più precisamente è l’operazione di inserimento dati in un sistema informatizzato. Tale operazione avviene manualmente tramite digitazione su tastiera. Nella maggior parte dei casi i dati provengono da documentazione cartacea, ma anche da video.

La Verifica del dato e il funzionamento della procedura di data entry
Il data entry avviene con una verifica. Ciò significa che il dato da inserire è controllato ed inserito due volte da due operatori differenti. Se tra i due inserimenti vi è discordanza viene fatto un confronto per stabilire ed eliminare il dato errato. Un importante passaggio è l’applicazione di controlli (chiamati check digit) e di filtri, in modo da collegare i nostri dati ai database preesistenti.
Alla fine avremmo un insieme di file (ascii, xml, excel, db etc..), organizzato secondo il tracciato stabilito, per consentire l’importazione nei propri sistemi gestionali.
E’ bene sapere che il data entry milano è associabile all’archiviazione ottica documentale.

A chi si rivolge?
Il data entry si rivolge a tutte le aziende private e pubbliche, banche, studi professionali etc.., che necessitano di inserimento dati o indicizzazione a partire da un supporto cartaceo.
Questa pratica è stata resa sempre più necessaria anche grazie alle politiche volte all’eliminazione o alla riduzione del materiale cartaceo documentale nelle amministrazioni pubbliche.

Mansioni degli operatori
Le mansioni di data entry possono essere correlate a quelle di altre figure professionali, come ad esempio: gli Operatori di word processor, i Dattilografi, i Trascrittori. Gli Operatori di word processor e i Dattilografi di solito redigono e preparano rapporti, lettere e altro materiale testuale, utilizzando programmi di elaborazione testi o database; i Word processor, inoltre, hanno il compito di memorizzare, editare e correggere (o trasporre nei formati standard richiesti dall’azienda) lettere, relazioni, tabelle statistiche, ecc.