Agenzia recupero crediti: di cosa si occupa

Un’agenzia recupero crediti è una società che viene contattata dagli imprenditori o dagli uffici pubblici per esigere un credito non ancora estinto dal debitore. In ogni caso, prima di intraprendere la via giudiziaria (causa in tribunale con conseguente aggravio di oneri, costi e tempi), nella maggior parte dei casi, l’agenzia recupero crediti tenta di risolvere il problema in via “bonaria” ottenendo un adempimento anche parziale in tempi ragionevoli.

 

Attività recupero crediti: quali sono le fasi

L’attività di recupero crediti, dunque, si articola in due diverse fasi.

  • Fase Stragiudiziale.
  • Fase Giudiziale.

 

Fase Stragiudiziale

La fase stragiudiziale si caratterizza per tutte quelle azioni che non comportano alcun intervento del giudice (avviso epistolare, telefonico, l’esazione diretta e la messa in mora) e sono volte a trovare un punto d’incontro con il debitore al fine di ottenere la somma oggetto del debito prima di passare alla ben più dispendiosa fase giudiziale. Il primo passo è l’avviso epistolare e consiste nell’inviare al debitore un semplice sollecito di pagamento. Se l’avviso epistolare non produce gli effetti sperati, il debitore sarà contattato telefonicamente dall’agenzia di recupero crediti incaricata e nuovamente sollecitato a onorare il debito. L’ultimo tentativo “bonario” è la messa in mora, ossia una comunicazione inviata con raccomandata in cui si richiede al debitore la corresponsione della somma dovuta entro un determinato termine. Se ciò non dovesse portare ad alcun risultato, si passerà alla fase giudiziale.

 

Fase giudiziale

Si ricorre alla fase giudiziale di recupero del credito nel caso in cui l’intervento in sede stragiudiziale non abbia dato esito positivo oppure nel caso si intenda comunque procedere in giudizio nei confronti del debitore inadempiente. In questa fase vengono compiuti una serie d’interventi volti a fornire al creditore un titolo esecutivo utile per intraprendere un recupero coatto del credito rivalendosi sul patrimonio del debitore. Il ricorso per ingiunzione è il procedimento più breve per ottenere il titolo esecutivo ma è attuabile soltanto se il credito vantato è documentato, definito nel suo ammontare e non vincolato.

Il data entry

Data entry significa inserimento dati, solitamente in procedure informatiche. E’ un lavoro che non richiede una particolare formazione, in pratica si tratta di copiare dei dati su dei sistemi informatici dedicati. L’Operatore data entry infatti deve saper lavorare con i videoterminali, garantendo un accurato trattamento dei dati.
In poche parole possiamo tradurre letteralmente “Il Data-entry” come “caricamento dati”.
Più precisamente è l’operazione di inserimento dati in un sistema informatizzato. Tale operazione avviene manualmente tramite digitazione su tastiera. Nella maggior parte dei casi i dati provengono da documentazione cartacea, ma anche da video.

La Verifica del dato e il funzionamento della procedura di data entry
Il data entry avviene con una verifica. Ciò significa che il dato da inserire è controllato ed inserito due volte da due operatori differenti. Se tra i due inserimenti vi è discordanza viene fatto un confronto per stabilire ed eliminare il dato errato. Un importante passaggio è l’applicazione di controlli (chiamati check digit) e di filtri, in modo da collegare i nostri dati ai database preesistenti.
Alla fine avremmo un insieme di file (ascii, xml, excel, db etc..), organizzato secondo il tracciato stabilito, per consentire l’importazione nei propri sistemi gestionali.
E’ bene sapere che il data entry milano è associabile all’archiviazione ottica documentale.

A chi si rivolge?
Il data entry si rivolge a tutte le aziende private e pubbliche, banche, studi professionali etc.., che necessitano di inserimento dati o indicizzazione a partire da un supporto cartaceo.
Questa pratica è stata resa sempre più necessaria anche grazie alle politiche volte all’eliminazione o alla riduzione del materiale cartaceo documentale nelle amministrazioni pubbliche.

Mansioni degli operatori
Le mansioni di data entry possono essere correlate a quelle di altre figure professionali, come ad esempio: gli Operatori di word processor, i Dattilografi, i Trascrittori. Gli Operatori di word processor e i Dattilografi di solito redigono e preparano rapporti, lettere e altro materiale testuale, utilizzando programmi di elaborazione testi o database; i Word processor, inoltre, hanno il compito di memorizzare, editare e correggere (o trasporre nei formati standard richiesti dall’azienda) lettere, relazioni, tabelle statistiche, ecc.

Impariamo ad investigare

Hai  pensato che qualcuno, colleghi, soci o compagni/e di vita, ti tengano nascosta una parte della loro vita o che celino dei segreti nei tuoi confronti o peggio ancora abbiano una seconda vita?

Se ti sei fatto queste domande cercheremo di darti alcuni semplici consigli per effettuare le prime indagini, personalmente ricordandoti fin da subito che qualora dalle tue indagini emergessero comportamenti atti ad instaurare una controversia giudiziale, occorrerà rivolgersi ad agenzia investigazioni roma riconosciuta e certificata dalla prefettura ove ha sede, l’ unica a poter formare dei fascicoli di prova da portarsi in giudizio.

Fatte queste poche ma doverose premesse, vediamo come comportarci:

• Organizza la tua missione e poniti un obiettivo: l’obiettivo serve a focalizzare le energie nella ricerca di una data informazione evitando di perderci nel “mare” di informazioni che troveremo di fronte a noi.

• Conosci l’ambiente che ti circonda: la conoscenza dei luoghi e degli ambienti dove si andranno ad operare le nostre ricerche ci permetterà di muoverci con più disinvoltura agevolandoci nella ricerca stessa, inoltre conoscere i luoghi significa conoscer le persone che li frequentano e raccogliere presso queste informazioni che potrebbero tornar utili.

• Ricordati di prender appunti sulle possibili vie di fuga: pedinare o spiare una persona può apparir semplice, ma va pianificato nel dettaglio. Anche conoscere le vie di fuga diventa fondamentale una volta che si dovesse esser scoperti. Bisogna sempre analizzare anche gli elementi ostili alla nostra missione.

• Raccogli le informazioni: una volta reperite le informazioni ricordarsi di appuntarle in modo da non perderle e, di conseguenza, veder perso il lavoro svolto.

• Conosci il tuo obiettivo: prima di iniziare qualsiasi attività, studia attentamente il profilo dell’individuo , persona fisica o società, che dovrai investigare. Questo studio ti permetterà di trovare le migliori vie di accesso per raggiungere il tuo scopo.